NUMANA - Regione MARCHE Gusta il Blu - Itinerari Enogastronomici e Turistici di Qualità

itinerari ENOGASTRONOMICI e TURISTICI di qualità
MARCHE
Vai ai contenuti

NUMANA

Comuni e Mappe > Comuni della Regione Marche
Informazioni Turistiche
Via Flaminia angolo Via Avellaneda
60026 Numana (AN)
Italy
Tel.: +(39) 071.9330612
Fax: +(39)
www.turismonumana.it
info@turismonumana.it
Referente
Luca AMICO
Mob.: +(39) 348.0848537
amico@turismonumana.it

s.l.m. m.96.00

43° 30′ 48.96″ N

13° 37′ 17.65″ E

MUNICIPIO
Piazza del Santuario, 24
60026 Numana (AN)
Italy
Tel.: +(39) 071.933981
Fax: +(39) 071.9339820
www.turismonumana.it
comune.numana@regione.marche.it
Eventi
Blue Tour

La ricerca non ha prodotto nessun risultato

Strutture ricettive

CASE PER FERIE

VILLA EDITH
NUMANA (AN)

-0%

HOTEL

SCOGLIERA
NUMANA (AN)

-0%

HOTEL

SORRISO
NUMANA (AN)

CASE PER FERIE

TIFFANY
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

TRILO AMBRA
NUMANA (AN)

-0%

ALTRO

MONO LORY
NUMANA (AN)

-0%

B&B

VENTO DEL MARE
NUMANA (AN)

-0%

ALTRO

TRILO CONERO
MARCELLI DI NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

TRILO FRAU
NUMANA (AN)

-0%

B&B

I COLORI DEL CONERO
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

TRILO LORENZO
NUMANA (AN)

-0%

B&B

LA PERLA DELCONERO
NUMANA (AN)

-0%

HOTEL

K2
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

ONDA BILO
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

I COLORI DEL CONERO
NUMANA (AN)

-0%

HOTEL

ALEXANDER
MARCELLI DI NUMANA (AN)

-0%

B&B

LE AZALEE
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

CORALLO
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

TRILO CASTELFIDARDO
NUMANA (AN)

-0%

CASE PER FERIE

SOLE
NUMANA (AN)

-0%

HOTEL

LA SPIAGGIOLA
NUMANA (AN)

-0%

Ticket

La ricerca non ha prodotto nessun risultato

Mappa "Numana"

NOTIZIE

Il territorio comunale di Numana va a costituire la parte meridionale del promontorio del M.te Cònero. Le caratteristiche geologico naturalistiche rendono la zona unica nel suo genere lungo tutta la costa medio adriatica da Trieste al Gargano. Nella porzione settentrionale si susseguono piccole spiagge rocciose . E' qui che il contrasto tra il bianco della pietra calcare ed il verde turchese di quelle acque che l'hanno levigata, incute una sensazione di benessere La porzione meridionale presenta uno splendido ed ampio litorale ghiaioso di facile fruizione . Alla costa fa da contorno una campagna incontaminata dove si inseguono dolci colline macchiate da boschi isolati e solcate da strade poderali dotate di essenze arbustive ed arboree di particolare valore naturalistico. Certamente la morfologia della costa non doveva differire tanto da quella attuale quando, nel V – VI secolo a.c., i primi coloni greci approdarono su questo stupendo, quanto unico, angolo della costa adriatica. Qui essi fondarono il più importante ed attivo emporio greco del medio ed alto Adriatico, portandovi la loro meravigliosa cultura, le cui vestigia ritroviamo oggi nei più importanti musei nazionali ed internazionali (ricordiamo tra tutti il Metropolitan Museum di New York ), nonché nell‟ Antiquarium di Numana. Questa storia millenaria pregna il nostro paese in ogni dove. Anche nel periodo estivo, quando le lunghe spiagge della zona Sud del territorio sono affollate dai turisti, passeggiando lungo le vie del centro storico si viene inebriati di quell‟ aria carica di sale e pregna di piacevoli odori propria degli antichi borghi marinari. Numana ospita dal 2001 un centro di primo soccorso per le tartarughe marine. Gli animali soccorsi vengono curati presso l’ Ospedale della Fondazione Cetacea Onlus . Dal 2013 è stata allestita una " CALETTA DELLE TARTARUGHE", uno specchio d’ acqua dove gli animali si ambientano alla vita marina e dove si potranno conoscere i misteri della loro vita grazie ai biologi che le osservano I momenti più emozionanti sono sicuramente i tartaday quando le tartarughe, portate alla Spiaggia delle Due Sorelle delle barche dei Traghettatori della Riviera del Conero, ritornano in mare di fronte centinaia di spettatori.

DA VEDERE

L’ arco della torre è il simbolo di Numana . resti di una antica chiesa si affaccia su uno dei punti panoramici più suggestivi della Riviera del Conero L’ Antiquarium Ospitato in una palazzina di proprietà della locale Amministrazione comunale, l'Antiquarium di Numana è stato istituito e aperto al pubblico nel 1974 allo scopo di esporre gli eccezionali reperti ritrovati nel corso della fortunata campagna di scavo condotta tra la fine degli anni '60 e l'inizio del decennio successivo È qui che si può ammirare il più importante ritrovamento archeologico dell’ area del Conero , ovvero la tomba della principessa picena di Sirolo della fine del VI secolo a.C.. In particolare la scoperta ha riguardato due carri di differenti tipologie (una biga e un calesse). Per un rito funerario tipico della comunità picena di Numana, i due carri, come in altri casi riscontrati nell'Italia centrale adriatica, furono smontati e opportunamente sistemati nella fossa sepolcrale La caletta delle tartarughe Unica nel suo genere in Italia è uno specchio d’ acqua dove le tartarughe marine , una volta curate presso l’ apposito centro della Fondazione Cetacea , si ambientano nuovamente alla vita marina e dove il turista può osservarle da riva conoscere i misteri della loro vita grazie ai biologi che le sorvegliano.

DA GUSTARE

Cozze al limone Ci troviamo di fronte al piatto principe di tutta la riviera del Conero, qua infatti, il “Mosciolo selvatico di Portonovo” trova il suo ambiente ideale. Il risultato sono delle cozze grandi e polpose, dal gusto delicato e allo stesso tempo molto saporito, dall’ inconfondibile sapore di mare. Ingredienti e dosi per 4 persone 1500 g di cozze 2 cucchiai di olio d'oliva extra-vergine 2 limoni Alcuni rametti di prezzemolo 1 peperoncino secco Sale Pepe Preparazione Pulite e raschiate accuratamente le cozze, che acquisterete già stabulate, sotto l'acqua corrente. Immergetele poi in una grande ciotola d'acqua fredda ed eliminate quelle che eventualmente galleggiano. Circa 10 minuti prima di servire, mettete l'olio in una padella larga e dai bordi alti, unitevi l'aglio e il prezzemolo tritati, il peperoncino spezzettato, poco sale e pepe. Scolate le cozze e sistematele nel recipiente, alternandole con fettine di limone. Fate cuocere, a fiamma alta, finché tutte le valve si saranno aperte: scuotete la padella di tanto in tanto. Servite le cozze subito con il loro liquido di cottura , accompagnando il piatto con del buon pane cotto a legna e abbrustolito. Il pane cotto a legna è un altro prodotto tipico della zona; quello cotto nel forno del Poggio si trova in quasi tutte le migliori panetterie, con l’accortezza, soprattutto in alta stagione, di ordinarlo il giorno prima.

REDAZIONE "gusta l'arancione" e "gusta il blu" - Via Gentile da Fabriano, 9 - 60125 ANCONA (AN) - Italia
Partners
© 2015, Redazione "gusta l'arancione" e "gusta il blu" - Tutti i Diritti Riservati
Torna ai contenuti